Addolcitore | Wikitecnica.com

Addolcitore

Strumento atto ad addolcire l’acqua, diminuendone la durezza, ossia la concentrazione di sali di calcio e magnesio, responsabili delle incrostazioni di calcare sulle superfici. La maggior parte degli addolcitore sfrutta lo scambio degli ioni di calcio e magnesio con ioni di sodio facendo fluire l’acqua da addolcire su un letto di resina a scambio ionico. Esistono anche addolcitore ad osmosi inversa.

L’impiego di addolcitore, correttamente installati e ben gestiti, garantisce una lunga vita ad impianti idrico-sanitari, agli impianti di riscaldamento ed agli elettrodomestici, riducendo anche i consumi di energia. Il funzionamento dell’addolcitore può essere automatico, semiautomatico, o manuale. Le caratteristiche e le dimensioni dipendono dal quantitativo di acqua da trattare e dalla sua durezza. La durezza dell’acqua (misurata in gradi francesi, 1°f= 10 mg/l di carbonato di calcio) dipende dalla località: con acqua avente durezza superiore ai 15°f è buona norma installare un addolcitore.

Copyright © - Riproduzione riservata
Addolcitore

Wikitecnica.com