Aerogel (parete) | Wikitecnica.com

Aerogel (parete)

Gli aerogel sono materiali tecnologicamente molto avanzati, sebbene siano composti praticamente di “nulla”: per il 96% sono formati da aria e il restante 4% è una matrice di biossido di silicio, le cui particelle sono disposte nello spazio grazie ai processi produttivi delle strutture microcellulari porose. I primi campioni furono prodotti nel 1931 da Steven Kistler nel College of the Pacific a Stockton, California.

Le principali caratteristiche delle pareti di aerogel sono sorprendenti: leggerezza − il materiale pesa appena tre volte l’aria e dieci volte meno del più leggero coibente, con densità volumetrica pari a 3 kg/m3; traslucenza − il diametro medio sia della particella primaria costituente il materiale sia dei pori risulta sensibilmente inferiore alla lunghezza d’onda della radiazione del visibile; coibenza termica − data l’esigua frazione di solido di cui è composto, il materiale raggiunge livelli d’isolamento elevatissimi, con trasmissione che varia da 0,1 a 1 W/m2 °K.

 

Copyright © - Riproduzione riservata
Aerogel (parete)

Wikitecnica.com