Alcova | Wikitecnica.com

Alcova

Definizione-Etimologia

Dallo spagnolo alcoba, e questo dall’arabo al-qubbah (letteralmente, la cupola). Costruzione in muratura coperta a volta per il letto o stanza divisa da un arco in due ambienti, dei quali uno per il letto.
A partire dal Rinascimento si diffonde l’uso dell’alcova nelle dimore nobili; una parte della stanza viene riservata al letto, con una rientranza nella parete. Spesso lo spazio viene schermato da transenne, balaustre o tendaggi.
Il termine è usato anche con il significato di costruzione indipendente in legno per proteggere il letto, simile al baldacchino, ma chiusa sui fianchi. Ora indica semplicemente una parte di una stanza per il letto, oppure il letto stesso. In senso figurato è utilizzato anche con il significato di camera nuziale.

Esempio

Alcova del Teatro Marittimo, Villa Adriana, Tivoli (II secolo d.C.). Alcova della villa di Livia, Prima Porta, Roma (I secolo a.C.).

Copyright © - Riproduzione riservata
Alcova

Wikitecnica.com