Ancoraggio (costruzioni) | Wikitecnica.com

Ancoraggio (costruzioni)

Si chiama ancoraggio ogni sistema atto a impedire il movimento di un elemento strutturale rispetto a un altro o rispetto al suolo (in questo caso è detto anche tirafondo). 
Gli ancoraggi di catene e tiranti dell’architettura storica sono detti anche capichiave. 
La forma degli ancoraggi è varia: piastre, paletti e bolzoni, oltre a forme più moderne legate a specifiche esigenze tecnologiche. Nelle costruzioni in calcestruzzo con armatura lenta, per ancoraggio si intende la lunghezza di barra lungo cui vengono trasferite le sollecitazioni, dall’armatura al calcestruzzo circostante, tramite le tensioni tangenziali di aderenza. La lunghezza minima di ancoraggio per le barre ad aderenza migliorata dipende dal diametro della barra; quando era consentito l’impiego di barre lisce, gli ancoraggi erano realizzati con uncini. 
Nel cemento armato precompresso, il termine “ancoraggio” indica il sistema di fissaggio, disposto all’estremità dell’elemento, dei cavi metallici nei sistemi con armature post-tese. Gli ancoraggi permettono di mantenere in trazione i cavi metallici e di trasferire il carico di precompressione al calcestruzzo con perdite minime di pretensione. Esistono vari dispositivi di ancoraggi brevettati, utilizzati nel cemento armato precompresso. Il primo dispositivo brevettato è quello di Freyssinet del 1907 per il bloccaggio di due fili. 
I principi di funzionamento su cui si basano gli ancoraggi sono sostanzialmente tre: a cuneo autobloccante; a sostegno diretto delle teste; ad avvolgimento a cappio. Fra la prima tipologia si annoverano i sistemi Freyssinet, Magnel, Morandi. Alla seconda tipologia di ancoraggio, in cui gli elementi di pretensione, tramite rifollatura o imbullonatura delle teste, trasferiscono per contrasto le forze di precompressione su piastre forate fissate nel calcestruzzo, appartengono i sistemi Macchi e Dywidag. Un esempio di ancoraggio a cappio è quello del sistema di Baur-Leonhardt, in cui i fili di pretensione sono avvolti intorno a blocchi di calcestruzzo posti alle estremità dell’elemento precompresso.

Copyright © - Riproduzione riservata
Ancoraggio (costruzioni)

Wikitecnica.com