Angolare | Wikitecnica.com

Angolare

Definizione-Etimologia

Dal latino angularis, relativo all’angolo, disposto in angolo.

Significati

In architettura si dice pietra angolare quella situata in un angolo esterno all’incrocio tra due muri, di particolare robustezza e dimensione perché maggiormente caricata e maggiormente esposta a logoramento. Per estensione, è detto “pietra angolare” ogni elemento importante e di sostegno per una costruzione fisica o mentale, per un’idea, per un ragionamento: è la sua base fondativa o il suo riferimento ideologico; cardine inamovibile di un’elaborazione teorica; riferimento privilegiato per ogni suo successivo sviluppo.
Angolare è anche l’elemento metallico con sezione a L posto a rinforzo o protezione di un angolo murario. Velocità angolare è la misura del variare nel tempo dell’angolo di rotazione di un moto circolare. Distanza angolare è la misura dell’angolo sotteso, nel punto di osservazione, da due raggi visivi (raggio ottico).
Coefficiente angolare di una curva, descritta da una funzione algebrica in un suo punto, è la misura della tangente trigonometrica alla curva in quel punto: vale a dire, il rapporto tra il seno e il coseno dell’angolo ivi formato dalla tangente geometrica con la direzione orizzontale del piano cartesiano in cui la curva è contenuta. Il suo andamento descrive un’altra funzione algebrica, detta derivata dalla prima, e ne rappresenta il modo di variare. Il coefficiente angolare di un’inclinazione ne dà la misura in una scala tra 0 (andamento orizzontale) e infinito (andamento verticale). Al coefficiente angolare 1 corrisponde l’inclinazione di 45°.

Copyright © - Riproduzione riservata
Angolare

Wikitecnica.com