Annesso | Wikitecnica.com

Annesso

Costruzione di complemento a un edificio principale, generalmente realizzata come struttura di servizio, o comunque subordinata ad altra funzione. Gli annessi possono essere realizzati contestualmente alla costruzione principale, ovvero essere il risultato di un ampliamento.
Benché il termine implichi in genere strutture di importanza secondaria, non mancano i casi in cui gli annessi vengono utilizzati come elemento strutturante: ad esempio le barchesse introdotte da Palladio in diverse ville, quali Villa Emo a Vedelago (1558 circa) o Villa Barbaro a Maser (1560 circa), elementi derivati dalle tradizionali costruzioni rurali ma utilizzati qui per definire la relazione tra edificio e paesaggio. Similmente, possono considerarsi annessi anche i padiglioni spesso realizzati all’interno di parchi monumentali, soprattutto in età barocca (es. il Teehaus in stile cinese nel giardino del castello di Sans-Souci a Potsdam, 1756, o la Gloriette a Schönbrunn, Vienna, completata nel 1775).
Questo tema verrà ampiamente reinterpretato nel Novecento, soprattutto nella tradizione della villa americana. Richard Neutra utilizza gli annessi (dépendance, garage, rimesse, pool-house, ecc.) come elementi chiaramente separati e disposti strategicamente sul terreno, definendo così percorsi e tracciati segnati da pavimentazioni o setti (ad esempio casa Nesbitt, Los Angeles, 1942; casa Kaufmann-Desert, Palm Springs, 1946). In questi casi, gli annessi diventano parte fondante del progetto architettonico, stabilendo sistemi di polarità paesaggistica e collegamenti visivi (ad esempio casa Kaufmann-Fallingwater, Bear Run, Pennsylvania, F.L. Wright, 1939, dove la dépendance, posta più in alto lungo il pendio rispetto all’abitazione principale, è collegata a quest’ultima da una plastica pensilina semicircolare).

Copyright © - Riproduzione riservata
Annesso

Wikitecnica.com