Ardesia | Wikitecnica.com

Ardesia

Dal francese antico ardeise, roccia metamorfica di colore grigio-nerastro, resistente, durevole e di elevata reperibilità. L’ardesia, originata per metamorfismo dinamico di rocce sedimentarie argillose, ha una struttura scistosa ed è facile da suddividere in lastre sottili (fino a 5 mm di spessore) attraverso la cosiddetta lavorazione di schiappatura. Estratta sia in cave a cielo aperto sia nel sottosuolo, essa è impiegata principalmente in forma di lastre per coperture e pavimentazioni esterne. Il materiale è apprezzato anche negli interni contemporanei per la realizzazione di pavimenti e rivestimenti.
L’ardesia è cavata diffusamente in Francia, Gran Bretagna e Spagna; in Italia viene estratta nella Provincia di Bergamo e, soprattutto, in quella di Genova, nella valle del torrente Lavagna. Le lastre di ardesia impiegate nelle coperture tradizionali genovesi sono dette abbadini.

Bibliografia

Blanco G., Dizionario dell’architettura di pietra, I, Roma, 1999; Mannoni T. (a cura di), Ardesia, Genova, 1995.

Copyright © - Riproduzione riservata
Ardesia

Wikitecnica.com