Argano | Wikitecnica.com

Argano

Dal latino medievale arganum, risalente al plurale greco (t)à ’rgana, attrezzi. Macchina per la trazione o il sollevamento di carichi, azionata manualmente o tramite motore, che funziona grazie a un movimento rotatorio impresso a un cilindro che tira un elemento di trazione, in genere una fune, un cavo d’acciaio o una catena.
Discendente dal principio della leva, l’argano si configura come macchina semplice di primo grado vantaggiosa. La forza motrice è trasmessa da una serie di ingranaggi all’elemento cilindrico, detto tamburo, ad asse orizzontale o verticale; la macchina è dotata di alcuni sistemi di sicurezza, come i freni, per impedire la rotazione del tamburo nel senso opposto. Già conosciuti in età classica, vengono oggi classificati a seconda del tipo di forza motrice: argano a mano, azionati tramite manovella; argano a trazione animale, argano a vapore, argano a vento, argano ad aria compressa; argano con motore a benzina; argano elettrico, che è quello che ha oggi l’impiego più diffuso nei cantieri.

Copyright © - Riproduzione riservata
Argano

Wikitecnica.com