Balsa | Wikitecnica.com

Balsa

Pianta della famiglia delle Bombacacee (nome botanico Ochroma lagopus), latifoglia a velocissimo accrescimento grazie alla presenza di canali linfatici molto sviluppati (in cinque anni può raggiungere circa 20 m in altezza). È presente nell’America centro-meridionale ed è tipica di zone della fascia subequatoriale a ridosso della Cordigliera andina.
È caratteristica per il suo legno (più leggero del sughero), tra i più conosciuti al mondo, che si presenta bianco, spugnoso e friabile.
Nonostante la sua facile deformabilità, ha una discreta resistenza alla compressione assiale, grazie alla presenza della struttura alveolare compatta. L’ottima lavorabilità ne consente un prevalente impiego nel modellismo, ma è anche utilizzata in edilizia come anima, a fibra perpendicolare, nei pannelli multistrato.

Bibliografia

Benedetti C., Bacigalupi V., Legno architettura, Roma, 1991; Giordano G., Tecnologia del legno, Torino, 1981.

Copyright © - Riproduzione riservata
Balsa

Wikitecnica.com