Barchessa | Wikitecnica.com

Barchessa

Termine di etimologia incerta; il termine potrebbe derivare da barca, intesa come parola preromana dal significato di «cumulo di biade, covoni di grano, avena, ecc». In generale con barchessa si indica un edificio di servizio nelle ville venete destinato a contenere ambienti di lavoro legati alla conduzione della proprietà agricola.
In origine era una tettoia dove ricoverare i covoni quando il fienile non era ricavato nella stalla. In particolare in Romagna e nel Veronese fungeva da collegamento fra la casa colonica e la stalla stessa.
Realizzata come un basso corpo allungato più o meno rettilineo, la B. spesso era caratterizzata da un portico ad alte arcate ed era orientata verso sud in modo da garantire ambienti asciutti e ventilati adatti alla conservazione delle granaglie;
Andrea Palladio diede dignità architettonica alle B. integrandole al corpo principale delle abitazioni e rendendole di fatto parte integrante delle grandi ville venete.

Copyright © - Riproduzione riservata
Barchessa

Wikitecnica.com