Bicocca | Wikitecnica.com

Bicocca

Termine di etimologia incerta: dal sassone peac, punta, cima, o dal franco bicoque, doppio involucro calcareo, doppio guscio e per analogia casa recintata, oppure dal latino vicus. Anche dallo spagnolo bicoca, garitta, luogo di vedetta, torre e il francese bicoque, luogo mal fortificato.

Piccola fortificazione isolata sulla cima di un altura, oppure piazza d’armi non ben fortificata, anche con il significato di casa diroccata. Originariamente il termine indicava una fortificazione militare in cima ad un colle, una piccola rocca in cima a un monte, da questo significato discende in senso traslato quello di casupola, ovvero casolare in cima ad una altura, e per analogia quello di casa diroccata. Si usa raramente anche per indicare una torretta, un terrazzo o un altro elemento architettonico collocato sulla cima di un edificio. Bicocca è oggi anche un quartiere alla periferia settentrionale di Milano. Es. Bicocca degli Arcimboldi, villa rinascimentale tra Milano e Monza (sec. XV).

Copyright © - Riproduzione riservata
Bicocca

Wikitecnica.com