Bozzetto | Wikitecnica.com

Bozzetto

Diminutivo di “bozza”, di cui conserva il senso di provvisorietà e incompletezza, ma con l’aggiunta di un’intenzionalità mirata che il termine bozza generalmente non ha.
Anche imbastitura, prima stesura, canovaccio, schema. Nelle arti figurative, è la fase propositiva di un’opera, realizzata in genere per comunicarne a terzi gli aspetti sommari o per verificarne in prima approssimazione gli esiti qualitativi.
Corrisponde allo schizzo preliminare, sufficientemente definito, per un disegno o per una pittura, oppure anche ad un modellino tridimensionale per una scultura.
In architettura, indica le linee di massima, non dettagliate ma schematicamente espressive, di un progetto, nelle quali la forma dell’opera, anche se incompleta, è già sufficientemente elaborata per poterne suggerire l’aspetto definitivo o per costituire il modello di successivi perfezionamenti.
Spesso conserva i lineamenti iniziali, più intuitivi e spontanei del progetto ed è documento prezioso soprattutto nella ricerca della genesi delle idee formulate dagli autori nel concepire opere importanti.
Il termine è usato generalmente nella rappresentazione grafica tradizionale o anche in quella informatica, quando si intende illustrare un progetto senza l’intenzione di simularne l’avvenuta esecuzione, vale a dire evitando immagini realistiche o troppo definite.
Nel design contiene i lineamenti figurativi essenziali di un prodotto prima che si passi alla sua progettazione industriale. Nell’affresco il bozzetto è un disegno preliminare in scala ridotta, utile per il tracciamento successivo dell’opera definitiva su grandi superfici. I disegni sulla base dei quali devono eseguirsi le scenografie teatrali sono detti “bozzetti di scena”.

Copyright © - Riproduzione riservata
Bozzetto

Wikitecnica.com