Breccia | Wikitecnica.com

Breccia

Roccia sedimentaria policroma, solitamente ben lucidabile, formata da frammenti detritici più o meno distanziati tra loro e ricementati: i detriti possono essere di colore e pezzature diverse, a spigoli vivi o arrotondati (in quest’ultimo caso la breccia è detta “puddinga”); il cemento appare in genere di tonalità più scura. 
Le varietà di brecce scavate storicamente in area mediterranea e medio-orientale sono numerose e sono state impiegate in interno per la realizzazione di pavimenti, rivestimenti ed elementi decorativi di pregio; oggi la reperibilità delle brecce è assai limitata. 
In Italia, l’escavazione delle brecce si è concentrata principalmente nelle Alpi Apuane (Breccia Medicea, Breccia di Seravezza, Breccia di Stazzema), in area lombardo-veneta (Breccia Aurora, Breccia Oniciata, Breccia Pernice) e nella provincia di Trieste (Breccia Carsica, Breccia di Slivia).

Bibliografia

Blanco G., Dizionario dell’architettura di pietra, vol. I, Roma, 1999; Gnoli R., Marmora romana, Roma, 1971.

Copyright © - Riproduzione riservata
Breccia

Wikitecnica.com