Caminata (camminata) | Wikitecnica.com

Caminata (camminata)

Definizione – Etimologia 

Termine avente più significati, derivato dal lat. tardo caminata, che indica un ambiente, in genere di una certa ampiezza, provvisto di camino.

Generalità

La caminata è in genere assimilata, oltre che ad una stanza, a una sala o un’aula, in genere con funzioni di rappresentanza, come nel caso del Palazzo Nuovo del Capitano del popolo di Imola dove, all’interno della maiori caminata pallatii novi, nel 1302 e nel 1305 si riunì il Consiglio del popolo e degli anziani.
Durante il Medioevo, a Roma, le famiglie aristocratiche risiedevano in complessi residenziali, gli accasamenta costituiti da una serie di edifici che potevano ospitare le varie generazioni familiari e dove la caminata, ovvero l’abitazione provvista di camino, era la residenza del capofamiglia. Distinta dalle altre domus che formavano l’insieme degli alloggi, di cui costituiva il centro, la caminata era il luogo in cui si svolgevano tutte le azioni della vita in comune ed era in genere addossata a una torre, così come attestato da numerosi documenti databili tra l’XI e il XIV secolo.
Il termine caminata può avere anche il significato di torre, come nel caso, ad esempio, di un documento del 1427, dove viene utilizzato per indicare una torre posta a Chiavari, in Liguria, di proprietà della famiglia Ravaschieri.
Infine, caminata può essere interpretato come derivato dal verbo camminare e in questo caso indicare vasti ambienti, compresi logge e corridoi, dove “vi è spazio da comodamente andarvi, e passeggiarvi per entro” (Tommaseo).

Copyright © - Riproduzione riservata
Caminata (camminata)

Wikitecnica.com