Campata | Wikitecnica.com

Campata

Definizione – Etimologia

L’origine etimologica incerta del termine (dal lat. campus) riporta al concetto di campo, inteso come spazio chiuso, delimitato. In senso strettamente dimensionale, campata indica la distanza lineare misurabile (luce o interasse) tra due o più elementi portanti di una struttura (piedritti, spalle di ponti).

Generalità

Costruttivamente è un fattore significativo nella determinazione della resistenza e della sezione della trave o dell’arco a cui si riferisce, influenzando direttamente il massimo momento flettente della trave stessa e costituendo quindi un parametro per la sua verifica e progettazione. Fisicamente, rappresenta la struttura compresa e sostenuta da due appoggi, indicando la porzione di superficie tra i rispettivi assi.
Come elemento architettonico e strutturale può trovarsi in diverse combinazioni, in costruzioni a unica campata, o caratterizzate da una ritmica successione di più membrature uguali tra loro (campata di un ponte, chiesa, portico, edificio industriale, chiostro). Nel caso di ripetizione modulare di più campate, l’unità spaziale, sottolineata dalla conformazione delle strutture orizzontali (travi, archi trasversali e longitudinali) e dal disegno delle pavimentazioni e dei soffitti, assume un ruolo figurativo e compositivo. Garantendo la possibile estensione della struttura secondo la ripetizione di un medesimo schema, la campata rappresenta la base dell’architettura modulare.
Si definisce campata anche la porzione di spazio in cui si divide un quadriportico o una navata per mezzo degli archi di volta, scandendo una partizione ritmica dello spazio (dal ted. rhytmische Travée, travata ritmica, schema quadrato) su appoggi che possono essere colonne o pilastri, anche alternati. Più specificatamente, campata del coro (ted. Chorquadrat) è lo spazio tra la crociera e la conclusione (poligonale o semicircolare) del coro, sormontata talvolta da una torre.

Bibliografia

Breymann A., Archi, volte, cupole, Bari, 2003; Ruskin J., The stones of Venice, London, 1853.

Copyright © - Riproduzione riservata
Campata

Wikitecnica.com