Carico termico | Wikitecnica.com

Carico termico

Il carico termico di un ambiente è definito come la potenza termica che deve essere fornita (heating load) o sottratta (carico frigorifero o cooling load) per mantenere l’ambiente in condizioni prefissate di temperatura e umidità. Si distingue tra carico termico sensibile, in relazione al controllo della temperatura tramite riscaldamento o raffrescamento, e carico termico latente, in relazione al controllo dell’umidità tramite umidificazione o deumificazione. Il carico termico può anche essere riferito a un insieme di ambienti (zona termica) o all’intero edificio.
Il carico termico dipende da vari processi di trasferimento di energia, quali la radiazione solare che attraversa le superfici trasparenti, la conduzione termica attraverso l’involucro edilizio e le partizioni, l’energia termica emessa da occupanti, da sorgenti luminose artificiali e apparecchiature, le infiltrazioni e la ventilazione con aria esterna. Il carico termico è quindi una grandezza dinamica, che varia nel tempo per effetto di fattori sia esterni (clima esterno) sia interni (profilo di occupazione, condizioni microclimatiche interne).
Gli impianti di climatizzazione sono progettati, dimensionati e controllati per realizzare il bilanciamento del carico termico. Il calcolo per il dimensionamento dell’impianto è sempre riferito a condizioni di picco (calcolo del carico termico di progetto). Al contrario il calcolo di verifica del carico termico è effettuato per valutare il comportamento termo-igrometrico dell’edificio come sistema passivo (ambienti non climatizzati) o nelle reali condizioni di funzionamento dell’impianto, oppure per determinare il fabbisogno annuo per il condizionamento ambientale, date le condizioni termoigrometriche interne.

Bibliografia

AA.VV., ASHRAE Handbook—Fundamentals, Atlanta, 2009; AA.VV., Manuale d’ausilio alla progettazione: Miniguida AICARR, 3a ed., Milano, 2010; Stefanutti L. (a cura), Manuale degli impianti di climatizzazione, Tecniche Nuove, Milano, 2007.

Copyright © - Riproduzione riservata
Carico termico

Wikitecnica.com