Cemento (costruzioni) | Wikitecnica.com

Cemento (costruzioni)

Definizione – Etimologia

Con il termine cemento o cemento idraulico si intende una varietà di materiali leganti che, miscelati con acqua (idraulici), sviluppano notevoli proprietà adesive. Dal lat. caementum (verbo caedo: tagliare in pezzi), indicava il rottame di pietra usato per confezionare il calcestruzzo. Divenuto cementum nel tardo Medioevo, assunse il significato di tutto il conglomerato e, alla fine del Settecento, quello attuale del solo legante idraulico.
Il cemento Portland fu inventato nel 1824 in Inghilterra da J. Aspdin e deve il nome alla somiglianza nell’aspetto con la roccia dell’isola di Portland.

Generalità

Il cemento è una polvere che, mescolata con acqua in proporzioni di circa 3:1, è in grado di produrre una massa (pasta di cemento o boiacca) facilmente modellabile, che in poche ore si rapprende (presa) e nel giro di un giorno assume la rigidità tipica di una pietra naturale, capace di resistere a elevate sollecitazioni meccaniche (indurimento). La pasta di cemento viene impiegata come collante, che, avvolgendo e legando elementi lapidei (sabbia, ghiaia o pietrisco), forma il calcestruzzo; se miscelata con il solo aggregato fino (sabbia) si ha la malta di cemento.
Dal punto di vista chimico, il cemento è una miscela di silicati di calcio e alluminati di calcio, ottenuti dalla cottura ad alta temperatura di calcare e argilla oppure di marna (cementi naturali). Il materiale ottenuto, denominato clinker di Portland, viene finemente macinato e addizionato con gesso nella misura del 4-6% con la funzione di ritardante di presa. Dal cemento Portland, miscelato con le varie aggiunte in proporzioni variabili, si ottengono altri cinque tipi principali di cemento: cemento Portland, Portland composito, d’altoforno, pozzolanico, composito. È disponibile in sei diverse classi sulla base della resistenza a compressione (32,5; 42,5; 52,5 in MPa) e della rapidità della presa (R).

Bibliografia

Alunno Rossetti V., Il calcestruzzo: materiali e tecnologia, Milano, 2003; Collepardi M., Il Nuovo Calcestruzzo, Milano, 2000.

Copyright © - Riproduzione riservata
Cemento (costruzioni)

Wikitecnica.com