Chalet | Wikitecnica.com

Chalet

Dal lat. casella, diminutivo di casa, piccola casa, termine francese con il quale un tempo si individuavano le costruzioni rurali di montagna, usato anche come sinonimo di casa svizzera. Entra a far parte del lessico francese grazie all’interesse di J. J. Rousseau per l’organizzazione sociale elvetica: lo chalet diventa, nell’Europa illuminista, simbolo di una società fondata sui valori della semplicità, dell’armonia con la natura e della democrazia.
Per definirne la forma tipica, si è operata in seguito una progressiva trasformazione degli schemi costruttivi alpini e prealpini, riassumendoli nel modello dello chalet caratterizzato da una struttura in legno ma, in genere, riccamente decorata. Questo tipo di chalet fu impiegato inizialmente come padiglione nei giardini delle dimore aristocratiche europee, poi si diffuse nelle stazioni balneari e nei sobborghi residenziali, dove fu coniugato anche con costruzioni in legno proprie di altre tradizioni. Verso la fine del ‘700 ebbe la consacrazione definitiva a tipologia architettonica.

Copyright © - Riproduzione riservata
Chalet

Wikitecnica.com