Chinoiseries (cineserie) | Wikitecnica.com

Chinoiseries (cineserie)

Termine francese (da chinois, cinese) che indica le imitazioni dell’arte cinese a opera di artisti e artigiani occidentali.
La produzione ispirata a questo tipo di decorazione, documentata già nel ‘300 e nel ‘500, si diffonde a partire dal XVII secolo, quando il costo elevato degli originali induce le maestranze operanti in Europa a creare pregiate imitazioni. Il gusto per le chinoiseries culmina, tra il 1670 e il 1671, nel padiglione eretto a Versailles, il Trianon de Porcelaine. Grazie alle incisioni di J. Bérain e di J. B. Pillement, questo stile si propaga rapidamente. In Francia, intere stanze, come quelle di Château de Chantilly (circa 1735), vengono dipinte con composizioni di gusto cinese; decorazioni di questo tipo sono realizzate, nel XVIII secolo, anche in altri Paesi europei.
Fra i numerosi gabinetti cinesi allestiti in Italia si ricordano quello in Palazzo Madama (Torino) nonché quelli in Palazzo Sciarra e in Villa Albani a Roma.

Copyright © - Riproduzione riservata
Chinoiseries (cineserie)

Wikitecnica.com