CIAM | Wikitecnica.com

CIAM

Definizione – Etimologia

Acronimo di Congrès Internationaux d’Architecture Moderne. Furono fondati su impulso di Le Corbusier, Hélène de Mandrot e Sigfried Giedion nel 1928, al fine di elaborare i termini generali di un nuovo approccio, funzionalista e razionale, alla progettazione: dall’abitazione, alla città, al territorio.

Temi e diffusione

I CIAM sono il risultato dell’idea condivisa che in Europa fosse nata, negli anni Venti, un’architettura nuova, frutto di una trasformazione “irreversibile” che investiva tutti i campi dell’abitare. Undici i CIAM tenuti: convegno di fondazione al castello di La Sarraz nel giugno 1928; II, Francoforte 1929, l’alloggio minimo; III, Bruxelles 1930, sviluppo razionale del territorio; IV, Atene 1933, la città funzionale; V, Parigi 1937, abitazione e tempo libero; VI, Bridgwater 1947, la ricostruzione delle città; VII, Bergamo 1949, arte e architettura; VIII, Hoddesdon 1951, il cuore della città; IX, Aix-en-Provence 1953, Habitat; X, Dubrovnik 1956, Habitat: il problema delle relazioni; XI, Otterlo 1959, ruolo dell’architetto-urbanista, scioglimento dei CIAM su impulso del Team X. Gli atti del IV CIAM, tenutosi sulla nave Patris II in viaggio da Marsiglia ad Atene, confluirono nella “Carta d’Atene”, pubblicata nel 1943.

Bibliografia

AA.VV., Politica dei CIAM, in “Parametro”, IX, 1978, 70, numero monografico; Aymonino C. (a cura di), L’abitazione razionale. Atti dei Congressi Ciam 1929-1930, Padova, 1980; Ciucci G., Il mito Movimento Moderno e le vicende dei Ciam, in “Casabella”, XLIV, 1980, 463-464, pp. 28-35; Le Corbusier, La Charte d’Athènes, Paris, 1943; Matteoni D., Bosman J. (a cura di), Gli ultimi CIAM, Bologna, 1992; Mumford E.P., The CIAM discourse on urbanism, 1928-1960, Cambridge (Mass.), 2000; Sert J.L., Can our cities survive? an ABC of urban problems, their analysis, their solutions, London, 1942; Somer K., The Functional City: The CIAM and Cornelis Van Eesteren, 1928-1960, Rotterdam, 2007.

Copyright © - Riproduzione riservata
CIAM

Wikitecnica.com