Civile, architettura | Wikitecnica.com

Civile, architettura

L’aggettivo “civile”, dal lat. civis, cittadino, connota, nel suo significato generale, tutto ciò che pertiene al cittadino nel suo essere membro di una comunità politica. Sebbene abbia varie declinazioni a seconda del sostantivo cui viene associato, il termine descrive sempre la condivisione di valori nella vita associata.
In particolare, per architettura civile si intende l’insieme degli edifici adibiti allo svolgimento della vita civile, in contrapposizione a quelli di carattere militare o religioso. Le costruzioni civili sono il complesso delle opere di carattere edilizio, idraulico e stradale; le case di civile abitazione sono gli edifici adibiti alla sola funzione abitativa, distinti da quelli che ospitano funzioni molteplici.
Dal punto di vista funzionale, con il termine architettura civile si intende comunemente la parte di costruito che comprende, soprattutto: l’edilizia residenziale; l’edilizia per il commercio; l’edilizia per l’istruzione, la cultura e lo spettacolo; l’edilizia per le attività sportive; l’edilizia per l’amministrazione; l’edilizia turistico-ricettiva; l’edilizia per i trasporti.

Copyright © - Riproduzione riservata
Civile, architettura

Wikitecnica.com