Claustra | Wikitecnica.com

Claustra

Dal lat. claustrum (plurale: claustra), quanto serve a chiudere o a delimitare un ambiente o un luogo (quindi cancelli, sbarre, barriere, baluardi, serrature, ma anche trincee, dighe), o, in rapporto al paesaggio, gole, chiuse, stretti ecc. Il termine è usato specificamente per le gabbie e i recinti degli animali.

Esempi: Lucrino addita claustra, le dighe del lago di Lucrino; claustra contrahere, restringere la linea di fortificazione (Tacito).

I Claustra Alpium Iuliarum erano un insieme di fortificazioni volute da Diocleziano dopo il 284 d.C. a difesa del versante italiano dei passi alpini orientali. Il sistema, che combinava torri d’avvistamento, valli, forti e fortini ausiliari, era stato ideato dopo una grave invasione di Alemanni e Marcomanni, che nel 271 d.C. riuscirono ad arrivare quasi indisturbati fino a Pesaro. Per scongiurare nuove incursioni, si pensò allora di fortificare il corridoio che permetteva un accesso diretto in Italia dalla Pannonia e dalla Dalmazia proprio con i cosiddetti Claustra Alpium Iuliarum.

Copyright © - Riproduzione riservata
Claustra

Wikitecnica.com