Conferenza di servizi | Wikitecnica.com

Conferenza di servizi

Definizione

Istituto introdotto nel nostro ordinamento da leggi di settore e quindi generalizzato dalla legge generale sul procedimento amministrativo (n. 241 del 7.8.1990), consistente in una forma di cooperazione tra pubbliche amministrazioni finalizzata all’esame contestuale dei vari interessi pubblici coinvolti in un procedimento, o all’acquisizione in unico contesto delle autorizzazioni e dei pareri necessari per l’adozione di un provvedimento. Si tratta di una procedura che, in quanto ispirata a esigenze di semplificazione e accelerazione, trova giustificazione nel principio di buon andamento dell’attività amministrativa di cui all’art. 97 della Costituzione.

Generalità

Sulla natura giuridica della conferenza si è a lungo discusso, oscillando tra chi la considera un organo straordinario a carattere collegiale e chi invece ritiene trattarsi di un semplice modulo procedimentale che non fa perdere la propria autonomia ai vari soggetti coinvolti: questa seconda tesi ha finito per prevalere nella giurisprudenza costituzionale (C. cost., 79/1996) e amministrativa (Cons. St., 2874/2004), ed è oggi confermata anche dalla disciplina specifica contenuta nella l. 241/90, come emendata dalle leggi nn. 340 del 24.11.2000 e 15 dell’11.2.2005.

In particolare, con la l. 340/2000 è stata sancita la distinzione, già teorizzata in dottrina, tra conferenza istruttoria, decisoria e predecisoria (o preliminare): la prima, con valore consultivo, serve a coordinare l’esame dei vari interessi pubblici coinvolti in un procedimento, attraverso la partecipazione contestuale dei vari soggetti che ne sono portatori (art. 14, co. 1, l. 241/1990); la seconda invece serve a concentrare in un’unica sede una pluralità di apporti, quando per l’adozione di un provvedimento sia necessaria l’acquisizione di pareri, nulla osta, intese ecc. da parte di diverse amministrazioni e per varie ragioni ciò non risulti agevole (art. 14, co. 2, l. 241/1990); la terza è prevista per progetti di opere o interventi di una certa complessità, al fine di far conoscere al privato interessato gli orientamenti dell’amministrazione in una fase anteriore alla presentazione del progetto definitivo, in modo che egli possa adeguare ad essi le proprie successive attività (art. 14bis, l. 241/1990).

Fondamentale è la differenza tra conferenza istruttoria e decisoria, dal momento che la prima non ha alcun valore deliberante, e gli orientamenti espressi nel corso di essa di regola non sono vincolanti rispetto alle decisioni che dovrà prendere l’amministrazione procedente; nel secondo caso è invece previsto (art. 14ter, co. 6bis, l. 241/1990) che la conferenza si concluda con una “determinazione motivata” dell’amministrazione procedente, la quale tiene luogo delle varie autorizzazioni, licenze, nulla osta ecc. richiesti (art. 14ter, co. 9).

Per questo, il legislatore ha introdotto un’articolata disciplina in ordine all’eventuale dissenso dei partecipanti alla conferenza, definendo in modo rigoroso le modalità con le quali questo deve essere espresso e le ragioni che possono giustificarlo, e inoltre consentendone il superamento da parte dell’amministrazione procedente, in determinati casi e a precise condizioni (art. 14quater, l. 241/1990). Malgrado ciò, dopo la riforma attuata con la l. 15/2005 il legislatore ha decisamente escluso, anche nel caso della conferenza decisoria, che potesse trovare applicazione il criterio della maggioranza (ciò che avrebbe forse comportato l’effettiva trasformazione dell’istituto in un organo collegiale), stabilendo che l’amministrazione procedente debba comunque tener conto degli orientamenti prevalenti emersi nella conferenza, e quindi riconoscendole una certa discrezionalità anche nel ponderare gli eventuali dissensi.

Bibliografia

D’Orsogna D., Conferenza di servizi e amministrazione della complessità, Torino, 2002; Forte P., La conferenza di servizi, Padova, 2000; Santini M., La conferenza di servizi, Roma, 2008.

 

Copyright © - Riproduzione riservata
Conferenza di servizi

Wikitecnica.com