Confessionale | Wikitecnica.com

Confessionale

Definizione – Etimologia

Dal lat. confessio, derivato a sua volta dalla forma verbale confiteor, è di solito un mobile di legno, composto da una cabina centrale, nella quale prende posto il confessore, e da due settori laterali con inginocchiatoi, destinati ai penitenti; i pannelli di separazione, all’altezza del viso, dispongono di una grata o di una lastra di metallo traforata, dotata di uno sportellino interno.

Generalità

Il confessionale entra alquanto in ritardo a far parte dell’arredo delle fabbriche religiose: in origine, infatti, il sacramento della penitenza si svolge su una semplice sedia, spesso direttamente nella casa del confessore; l’atto viene più tardi spostato nelle chiese, dove, per ragioni di discrezione, il sedile viene fiancheggiato da paratie protettive. Il passo successivo è rappresentato dall’impiego di veri e propri confessionale, la cui diffusione si deve all’iniziativa del cardinale Carlo Borromeo.

Bibliografia

Confessionale, in Enciclopedia Italiana, XI, Roma 1949, pp. 116-117.

Copyright © - Riproduzione riservata
Confessionale

Wikitecnica.com