Controtelaio | Wikitecnica.com

Controtelaio

Elemento di collegamento tra il telaio fisso degli infissi o delle schermature e la parete opaca, atto a creare un piano di posa omogeneo e regolare per il fissaggio del telaio fisso, migliorando le condizioni di tenuta strutturale del serramento. 
Il controtelaio può essere realizzato con tavole in legno, con scatolari metallici, alluminio o lamiera zincata, o con profili estrusi in PVC con armatura in tubolare in acciaio, e fissato alla parete opaca attraverso staffe, graffe o zanche collegate ad umido nella muratura o con tasselli meccanici o chimici nel caso di sistemi costruttivi a secco. 
Il materiale e la tecnologia di fissaggio del controtelaio sono funzione della dimensione, del peso dell’infisso da installare e della tipologia di parete perimetrale con cui si deve collegare. Alcuni controtelai speciali sono predisposti per alloggiare ante scorrevoli nello spessore della chiusura. Il controtelaio concorre, con gli altri elementi dell’infisso, al miglioramento delle prestazioni di tenuta e di isolamento termico.

Copyright © - Riproduzione riservata
Controtelaio

Wikitecnica.com