Costolone (storia) | Wikitecnica.com

Costolone (storia)

L’uso sistematico del costolone si sviluppa nel pieno medioevo. A partire dagli anni intorno al Mille s’introducono nelle cripte i primi costoloni, realizzati come archi sporgenti dall’intradosso delle volte. Inizialmente i costoloni sono limitati al tracciato perimetrale delle crociere, come archi longitudinali e trasversali, mentre dalla fine dell’XI secolo compaiono i primi costoloni diagonali a completamento della maglia strutturale delle vele. Le sezioni dei costoloni sono rettangolari, nel primo periodo, e soltanto nella metà del XII secolo compaiono i primi costoloni torici, legati alla diffusione dei cantieri cistercensi in Europa.

I costoloni romanici costituiscono una vera e propria centina, consentendo il risparmio di quella lignea e rinforzando le volte a crociera convogliandone le spinte fino agli elementi di sostegno. Tra le funzioni da attribuire ai costoloni diagonali si ha quella di coprigiunto per mascherare le imperfezioni costruttive o le deformazioni delle vele. La costruzione dei costoloni era standardizzata grazie all’utilizzo di conci opportunamente lavorati e sagomati di facile posa in opera. Nel principio della struttura a telaio, caratteristica del periodo gotico, i costoloni fanno parte di un sistema di sostegni verticali e di archi intrecciati a crociera, dove ogni nervatura corrisponde a una semicolonna dei pilastri polilobati.

Nel sistema costruttivo delle volte del periodo tardo gotico (XIV-XV secolo) i costoloni si presentano ramificati e con motivi a traforo che articolano le sezioni e denotano un accentuato carattere decorativo; diventa dominante la continuità lineare delle nervature a spigolo vivo, prive della mediazione dei capitelli.

Bibliografia

Aubert M., Les plus anciennes croisées d’ogives, in «Bulletin Monumental», XCIIII (1934), pp. 5-67 e 137-237; Porter A. K., The Construction of Lombard and Gothic Vaults, New Haven, 1911; VERZONE P., L’origine della volta lombarda a nervature, in Atti del IV Convegno nazionale di storia dell’architettura, Milano, 1939, pp. 52-64. 

Copyright © - Riproduzione riservata
Costolone (storia)

Wikitecnica.com