Cotto | Wikitecnica.com

Cotto

Materiale di produzione artigianale o industriale ottenuto dalla cottura dell’argilla. A seconda dell’argilla utilizzata, il colore può variare dal giallo al rosso amaranto. La produzione viene effettuata in quei territori che offrono un’alta qualità di argilla, la quale permette di produrre elementi cotti a temperature più alte rispetto ai normali laterizi. Fra le regioni più note per la produzione di cotto, la Toscana (cotto dell’Impruneta), l’Umbria e la Sicilia (dove è caratterizzato dalla combinazione di argilla e sabbia vulcanica).
I prodotti in cotto hanno caratteri di un basso assorbimento, durezza, traspirabilità e ingelività. Attualmente il cotto viene utilizzato per produrre elementi per pavimentazioni, rivestimenti e componenti di arredo. In architettura è frequente l’impiego del cotto per rivestimenti di facciate (facciate ventilate in cotto). A seconda dell’uso finale può essere naturale, smaltato, carteggiato, levigato e invecchiato e subire eventuali trattamenti (impermeabilizzanti).

Copyright © - Riproduzione riservata
Cotto

Wikitecnica.com