Crocevia | Wikitecnica.com

Crocevia

Crocevia tipico parigino a Rue Saint-Jacques.
Crocevia tipico parigino a Rue Saint-Jacques.

Definizione

Intersezione di due o più strade che si intersecano su uno stesso livello o su livelli differenti, in cui confluiscono uno o più percorsi che, inevitabilmente, danno luogo a zone di conflitto tra le correnti di traffico e i diversi utenti della città.

Generalità

L’ individuazione di un crocevia implica necessariamente la definizione di equilibri reciproci tra spostamenti veicolari e flussi pedonali e la gerarchia che intercorre tra questi.
Esso è caratterizzato da intersezioni a raso o a livelli sfalsati: le intersezioni a raso possono essere lineari o a rotatoria, queste ultime particolarmente efficaci per il raccordo di strade con flusso simile. La separazione dei livelli è invece la forma più complessa e sicura di sistemazione di una intersezione – anche se la meno “urbana” equella con maggiore impatto ambientale – poiché mira a eliminare ogni conflitto tra i veicoli.
Le zone di intersezione di un crocevia rappresentano luoghi di fondamentale importanza nella trasformazione del territorio: un incrocio diviene piazza, nodo, spazio urbano, contribuendo a determinare, attraverso le sue caratteristiche geometriche, la forma della città, divenendone, a volte, elemento di riconoscibilità. La tipizzazione delle intersezioni deve fare riferimento alla classificazione tipologica delle sedi viarie: la loro progettazione funzionale dipende, oltre che dalle opzioni di svolta, dalla rilevazione dei dati sui volumi di traffico, dalle caratteristiche, dalla composizione e dalle velocità dei flussi veicolari.
Infatti, una corretta progettazione di questi ambiti stradali esercita una notevole influenza sulla qualità complessiva delle strade, aumentando la sicurezza della circolazione, la velocità operativa dei flussi, la capacità di traffico ed il comfort di transito. A questo fine vanno adottati tutti gli accorgimenti in grado di agevolare gli attraversamenti da parte dei soggetti meno protetti, tenendo, quanto più possibile, sgombre visuali e segnalando adeguatamente le zone di intersezione.
Un crocevia di una strada urbana si caratterizza, a differenza delle strade extraurbane, per un traffico veicolare solitamente più intenso ma più lento e con un maggior numero di incroci e svincoli con altre strade di analoghe caratteristiche tecnico-funzionali e con una promiscuità di utenze (ciclabili e pedonali) differenti in grado di determinare vincoli progettuali specifici a realizzare distinti percorsi per ogni tipo di utenza.
Invece, nelle strade extraurbane, non essendo previsto l’attraversamento pedonale ed essendo consentito il percorso ciclabile solo in sede protetta non vi sono motivi per interrompere il flusso veicolare. A causa dell’elevata percorribilità e dell’alto flusso di traffico però l’intersezione tra queste vie avviene, nella maggior parte dei casi, attraverso svincoli a livelli sfalsati con rampe di interallacciamento il cui disegno specifico e l’assemblaggio determinano l’impronta progettuale e l’immagine composita del crocevia. In presenza di incroci fra vie di scorrimento analoghe si ricorre a svincoli con livelli sfalsati, obbligatori per alcune tipologie di strade.

Crocevia

Wikitecnica.com