Disassamento | Wikitecnica.com

Disassamento

Legato per opposizione (tramite il prefisso dis-) alla nozione di assialità, indica la mancanza di una subordinazione compositiva a un asse architettonico o urbano. Spesso associato a dissimmetria, quando trattasi di mancanza di una simmetria bilaterale, al disassamento appartengono tutti i casi di deviazione da un asse di riferimento, come nell’eccentricità di un elemento volumetrico emergente rispetto a un asse mediano (emblematici i casi di torri – come quella arnolfiana di Palazzo Vecchio a Firenze – soprastanti edifici e non centrate), o nella mancata corrispondenza verticale dei vuoti e dei pieni nei fronti degli edifici.
Fenomeno, quest’ultimo, presente in molta architettura spontanea, specie dove prevalgono le superfici murarie, è sovente giustificato sul piano pratico dall’inserimento di elementi speciali (come l’apertura di un portale d’ingresso), sino a divenire, soprattutto nell’architettura moderna e contemporanea, metodo specifico di dinamicità espressiva.

Copyright © - Riproduzione riservata
Disassamento

Wikitecnica.com