Dismissione | Wikitecnica.com

Dismissione

In termini generali la dismissione definisce la fine dell’utilizzo di un determinato bene non più adeguato o funzionale allo svolgimento delle attività per le quali è stato realizzato. Il d.l. 351/2001 e s.m.i., disciplina, in particolare, le procedure di dismissione – ovvero di rinuncia a una proprietà o a una competenza da parte di un ente pubblico – del patrimonio immobiliare.
Nel settore delle costruzioni, la dismissione indica la fase finale del ciclo di vita di un edifico: questa include lo smontaggio o la demolizione delle componenti tecnologiche, il trasporto dall’edificio al sito di stoccaggio nonché le eventuali attività per il recupero dei flussi materiali prodotti. Negli ultimi anni si è riscontrato un crescente interesse verso il controllo ambientale della fase di dismissione: ciò impone la scelta, in fase progettuale, di opzioni tecnologiche che consentano, al termine della fase di esercizio, un’agevole separazione degli elementi e un efficace riciclo dei residui

Copyright © - Riproduzione riservata
Dismissione

Wikitecnica.com