Distilo | Wikitecnica.com

Distilo

Dai termini greci δύο (due) e στύλος (colonna). Tipologia architettonica definita in base alle due colonne presenti in facciata. Esiste anche la tipologia distila in antis, caratterizzata da due colonne inquadrate tra le ante di un pronao.

Tra i tipi templari è possibile riscontrare esempi di templi distili con adyton (ad esempio: tempio a Hyle, avente un adyton a terminazione absidata; tempio di Artemide a Kombothekra) o di thesauroi distili, edifici che ospitano i doni votivi o il tesoro della divinità (ad esempio: thesauros degli Ateniesi a Delfi). Dal distilo in antis si genera un’ulteriore variante tipologica, definita anfidistila in antis (anfidistilo).

Bibliografia

Lippolis E., Livadiotti M., Rocco G., Architettura Greca. Storia e monumenti del mondo della polis dalle origini al V secolo, Milano, 2007.

Copyright © - Riproduzione riservata
Distilo

Wikitecnica.com