Divisorio | Wikitecnica.com

Divisorio

Da dividere, diviso. Elemento verticale impiegato per dividere uno spazio interno e privo di funzione portante nell’insieme dell’organismo architettonico. Può essere costituito da pareti fisse, come murature di piccolo spessore (muro divisorio) o pannelli mobili e leggeri, spesso in materiale tessile, legno ecc. 
L’origine viene fatta risalire (ad esempio nell’interpretazione di Gottfried Semper) all’uso della parete a grata ottenuta attraverso l’incrocio di elementi rigidi e sottili. Il divisorio leggero e trasparente costituisce uno dei caratteri distintivi dell’architettura araba. Nell’architettura contemporanea, secondo antecedenti frequenti nell’architettura orientale, a volte il divisorio può essere mobile e utilizzato per ottenere la flessibilità d’uso necessaria negli spazi di un edificio, modificandone temporaneamente la distribuzione.

Copyright © - Riproduzione riservata
Divisorio

Wikitecnica.com