Dorsale | Wikitecnica.com

Dorsale

Definizione – Etimologia

Dal lat. dorsum, dorso, il termine viene utilizzato in diversi campi, quasi sempre come sinonimo di linea di sostegno o di sutura, oppure come asse principale di collegamento rispetto a una rete più o meno ramificata.

Tipologie

Le dorsali oceaniche, ad esempio, sono lunghe catene di vulcani attivi sottomarini alti dai 1000 ai 2500 m rispetto al fondo degli oceani, dai quali si genera costantemente nuova crosta terrestre. L’intera rete di dorsali oceaniche si estende per oltre 60.000 km. Fra queste, la più imponente è certamente la dorsale medio-atlantica, che collega il Polo Nord all’Antartide e che ha come unico punto di emergenza l’Islanda. L’attività delle dorsali medio-oceaniche determina l’espansione degli oceani e lo spostamento delle placche di crosta terrestre ed è alla base della teoria wegeneriana della deriva dei continenti.
Il termine dorsale, sebbene riguardi principalmente le catene oceaniche sommerse di origine vulcanica, viene spesso esteso ad altre tipologie di catene montuose, non necessariamente sommerse, che normalmente si dispongono in maniera allungata e sulle quali vanno ad adagiarsi sedimenti di epoche successive (ad esempio la dorsale carbonatica appenninica, che fa da scheletro ai depositi del terziario-quaternari che caratterizzano gran parte della penisola italiana).
A livello infrastrutturale, vengono definiti “dorsali” i grandi sistemi di direttrici viabilistiche di interesse nazionale, in particolare quelli autostradali (dorsale autostradale adriatica, dorsale autostradale della Sicilia orientale ecc.).
In chiave informatica, la dorsale (backbone) è un collegamento ad alta velocità e capacità di smistamento di informazioni tra due server. La dorsale Internet è la rete di connessioni che gestisce il trasferimento di grandi quantità di dati su lunghe distanze tramite cavi in fibra ottica che attraversano tutti i Paesi del mondo.

Copyright © - Riproduzione riservata
Dorsale

Wikitecnica.com