Ecoefficacia | Wikitecnica.com

Ecoefficacia

Capacità di un qualsiasi processo che “induce trasformazione” di ottenere il pieno raggiungimento degli obiettivi e risultati prefissati, controllando che i propri impatti non compromettano in modo irreversibile le caratteristiche originali e le dinamiche degli ecosistemi coinvolti, durante l’intero ciclo di vita. Per processo trasformativo (o ciclo) si intende sia quello di tipo decisionale/procedurale finalizzato all’offerta di servizi, sia quello di tipo materico per la produzione di prodotti. Considerando che da molti versanti dello scenario contemporaneo si auspicano e si perseguono processi a “impatto zero”, dagli stessi si intende valutare il grado di ecoefficacia secondo i livelli quali-quantitativi degli impatti prodotti in rapporto agli obiettivi raggiunti.
Il termine può ritenersi mutuato dalle discipline afferenti agli ambiti dell’economia e della biologia. Nelle discipline economiche il termine indica la “capacità di raggiungere un determinato obiettivo”, misurabile mettendo in relazione gli obiettivi prefissati con l’accuratezza e la completezza dei risultati raggiunti. Da differire da efficienza che, in genere, definisce la capacità di raggiungere un obiettivo con la minima allocazione possibile di risorse.
Riferendosi alla necessità di confrontarsi con gli effetti dei vari processi sui sistemi ambientali il termine, in campo biologico, deriva i caratteri di efficacia in larga misura dai paradigmi di resilienza (capacità di un ecosistema di tornare a uno stato simile a quello iniziale dopo avere subito uno stress) e retroazione (capacità di un ecosistema di autoregolarsi, tenendo conto degli effetti scaturiti dalla modificazione delle caratteristiche del sistema stesso). Le elevate intensità energetico-materiali e le caratteristiche dei flussi prodotti in edilizia, vedono in alcuni approcci come quelli in ambito del Life-Cycle Assessment o del Cradle to Cradle, consolidati riferimenti per il raggiungimento dell’ecoefficacia dei cicli produttivi.

Copyright © - Riproduzione riservata
Ecoefficacia

Wikitecnica.com