Erma | Wikitecnica.com

Erma

Il termine deriva dal nome del dio greco Ermete (Ermes), corrispettivo del latino Mercurio. L’erma è un pilastro di sezione quadrangolare o a forma di piramide tronca, sormontato da una scultura a tutto tondo rappresentante una testa umana barbata che nell’antica Grecia raffigurava la divinità stessa. Essa era corredata dei due attributi primigeni del dio. Due corte appendici laterali, somiglianti a monconi di braccia alludevano, infatti, alla protezione che egli usava sulle proprietà e sui viaggiatori. Trovava collocazione lungo le strade o in prossimità di crocicchi, confini di varia natura, porte. La presenza del membro itifallico simboleggiava la fecondità. In epoca ellenistica e presso i romani assunse una connotazione più strettamente decorativa e si scelse di riprodurre anche altre divinità o persone, fino a manifestare analogie con il busto-ritratto. Nell’accezione moderna il vocabolo indica una scultura su pilastro ritraente una testa umana o una parte del busto.

Copyright © - Riproduzione riservata
Erma

Wikitecnica.com