Fabbisogno energetico (impianto) | Wikitecnica.com

Fabbisogno energetico (impianto)

Definizione – Etimologia

Quantità di energia richiesta per realizzare condizioni di benessere degli occupanti e fornire loro alcuni servizi, tra cui la climatizzazione estiva e invernale, la ventilazione, la produzione di acqua calda sanitaria e l’illuminazione.

Generalità

Il fabbisogno energetico può essere differenziato in base al servizio fornito all’utente finale (ad esempio riscaldamento, illuminazione) o in base al confine del sistema considerato. In questo caso si distingue tra energia netta, direttamente fornita all’utente o agli ambienti climatizzati (energy need), ed energia fornita agli impianti tecnici sotto forma di vari vettori energetici (delivered energy). Quest’ultima può essere aggregata ricorrendo al concetto di energia primaria, ovvero energia non assoggettata ad alcun processo di conversione o trasformazione.
Il fabbisogno energetico può contenere una quota di energia rinnovabile, derivante da fonti o vettori energetici che si rigenerano o ricrescono continuamente e sono quindi inesauribili secondo i parametri umani.
Il fabbisogno energetico dell’edificio può essere valutato mediante calcolo (calculated rating) o misura (measured rating). Il calcolo del fabbisogno energetico può essere distinto a seconda che si applichi a un edificio in progetto (design rating) o a un edificio reale (asset rating) e a seconda che si riferisca a condizioni standard di utenza (standard rating) o a condizioni reali (tailored rating).
Il fabbisogno energetico per la climatizzazione è legato al profilo dinamico del carico termico e alle caratteristiche costruttive e di regolazione degli impianti. Il calcolo può avvenire attraverso modelli di simulazione dinamica o attraverso metodi semplificati (modelli quasi-stazionari, bin method).

Bibliografia

AA.VV., ASHRAE Handbook—Fundamentals, Atlanta (GA), 2009; Corrado V., Paduos S., La nuova legislazione sull’efficienza energetica degli edifici. Requisiti e metodi di calcolo, Torino, 2010.

Copyright © - Riproduzione riservata
Fabbisogno energetico (impianto)

Wikitecnica.com