Fabbrica del duomo | Wikitecnica.com

Fabbrica del duomo

Definizione

Il termine indica un ente preposto alla gestione dei beni, propri o donati, destinati alla costruzione, manutenzione e restauro di un edificio religioso, e in particolare di una cattedrale; si definisce anche fabbriceria od opera del duomo. Ulteriore compito della fabbrica del duomo è la scelta dei progetti e il controllo della loro osservanza da parte degli esecutori.

Generalità

Fin dal tardo-antico, la fabbrica del duomo è amministrata dal capitolo dei canonici attraverso un suo rappresentante, chierico o laico, l’operarius, che però in genere non ha specifiche competenze tecniche. In alcuni casi, ma non ovunque, il capitolo agisce in accordo con il vescovo. Solo dal XIII secolo la fabbrica del duomo ottiene progressivamente piena indipendenza dall’autorità ecclesiastica: esemplari i casi di Strasburgo, dove tra il 1282 e il 1286 il controllo della fabbrica del duomo passa alla municipalità che ne garantisce l’autonomia e di Firenze, dove la gestione è affidata alle Arti maggiori, e di Orvieto dove, dopo lunghe controversie, essa è riservata al Comune (1420).

Copyright © - Riproduzione riservata
Fabbrica del duomo

Wikitecnica.com