Fabbrica | Wikitecnica.com

Fabbrica

Definizione – Etimologia

Dal lat. fabrica, lavorazione, opera, officina, a sua volta derivato da faber artigiano, uomo capace di svolgere con maestria un lavoro manuale. Vitruvio usa il termine fabrica sia come sinonimo di edificio “vedere tutto il corpo della fàbrica”, sia col significato di “azione pratica del costruire”, contrapposta alla teoria del costruire. Parlando dell’origine dell’architettura dichiara, infatti: “Ea nascitur ex fabrica et ratiocinatione”. Per Vitruvio, quindi, la scienza dell’architetto è il prodotto di due fattori: la tecnica del fabbricare e il ragionamento. Il compito dell’architetto è quello di superare questa contrapposizione.

In italiano il termine fabbrica assume diversi significati. Da un lato indica, come in Vitruvio, un edificio di una certa importanza architettonica e di non piccole dimensioni ma, allo stesso tempo, anche il luogo in cui si realizza il fabbricato e l’organizzazione stessa che lo realizza e lo conserva. Dall’altro designa, con un significato che è diventato prevalente nell’uso comune, uno stabilimento produttivo industriale, ovvero l’edificio stesso nel quale si svolge una lavorazione allo scopo di fabbricare un determinato prodotto.

Generalità

Nel significato originale di edificio il termine è rimasto in uso prevalentemente nella locuzione “corpo di fabbrica”, espressione che indica l’insieme di ambienti di un edificio disposti e riuniti in modo da costituire un organismo strutturale autonomo che, pur facendo parte di un complesso, si può considerare in modo separato per le sue caratteristiche distributive, geometriche e architettoniche.

Il termine fabbrica, come edificio considerato in rapporto alla sua realizzazione, è usato anche come sinonimo di “edificio in costruzione” e, in senso esteso, può anche indicare un’attività costruttiva continua, che, come nell’espressione “la fabbrica di San Pietro”, indica un lavoro che continua all’infinito.

Nel diritto canonico, infatti, la fabbrica di una chiesa o di un altro edificio indica la sua struttura materiale, ma anche l’organizzazione per la conservazione e la manutenzione dell’edificio sacro. In tal senso fabbrica è quindi sinonimo di “Fabbriceria” o di “Opera”. Così, in città diverse, si trova “l’Opera di Santa Maria del Fiore”, “la fabbrica di San Pietro”, “la Fabbriceria della Cattedrale” ecc. Questi termini indicano pertanto un ente giuridico al quale è affidata una cattedrale, un duomo o un monastero, quale continuazione dell’ente storico che, fino dalla costruzione, si è occupato dell’edificio. L’organizzazione di tali enti è in genere mista e diversa in funzione della loro rilevanza religiosa e sociale: storicamente, infatti, le grandi fabbriche ecclesiastiche furono costruite sia con il contributo degli enti religiosi che di organizzazioni laiche di cittadini e quindi la loro manutenzione venne affidata ad enti composti sia da laici che da religiosi. Oggi, gli enti che gestiscono cattedrali o edifici religiosi di particolare interesse sono formati, in genere, da cinque o sette membri, dei quali due nominati dall’autorità religiosa e gli altri dal Prefetto competente territorialmente, a nome del Ministro dell’Interno.

A livello industriale, il termine fabbrica ha un triplice significato; indica infatti sia l’insieme dell’organizzazione produttiva basata sulla concentrazione di manodopera e l’uso di macchine, sia il luogo o l’edificio stesso in cui si produce un prodotto, sia la tipologia costruttiva, come sinonimo di “edificio industriale” o di “capannone industriale”. Un esempio sono le espressioni: “la FIAT è una fabbrica di automobili”, “la fabbrica FIAT di Mirafiori”. Lo sviluppo tecnologico ha portato alla nascita di strutture sempre più automatizzate la cui massima espressione è la “fabbrica automatica”.

Dallo stesso termine latino fabrica deriva anche la parola fabbricato, che è sinonimo di fabbrica nel significato di edificio, complesso immobiliare in genere, usato spesso nel linguaggio giuridico e fiscale, ma anche in quello comune. Fabbricato indica anche, come fabbrica, un singolo corpo o un complesso di corpi di fabbrica di qualche importanza.

Fabbrica

Wikitecnica.com