Faggio | Wikitecnica.com

Faggio

Nome comune di fagus silvatica, albero della famiglia delle fagacee molto diffuso in Europa e in Italia ad altezze tra 700 e 1800 m. Latifoglia a crescita lenta nello stadio giovanile, ha tessitura fine, fibratura corta, generalmente diritta, colore bianco-rossiccio, con specchiature lucide sulle sezioni radiali dovute ai raggi midollari. Il legno che si ricava dai tronchi (lunghezza variabile da 0,80 a 4,50 m e larghezza da 21 a 60 cm) è compatto, di ottima stabilità e resistenza meccanica medio-alta, ma di durabilità limitata per la facile aggredibilità da parte di funghi. L’essicazione e la stagionatura devono essere lente per evitare le spaccature. Grazie alla buona tenuta delle connessioni ed alla possibilità di essere curvato se esposto al vapore, è largamente utilizzato nel settore dell’arredo (creazioni Thonet) e dei tranciati e sfogliati per compensato.

Bibliografia

AA.VV., Atlante del legno, Utet Scienze Tecniche, Torino, 1999; Benedetti C., Bacigalupi V., Legno architettura, Kappa, Roma, 1991; Giachino D., Legno. Manuale per progettare in Italia, Utet Scienze Tecniche, 2013; Giordano G., Tecnologia del legno, Utet, Torino, 1981.

Copyright © - Riproduzione riservata
Faggio

Wikitecnica.com