Fitodepurazione | Wikitecnica.com

Fitodepurazione

Dal greco phyton (φυτόν) pianta, in inglese artificial wetland, la fitodepurazione  è un sistema di depurazione delle acque atto al trattamento di reflui di origine antropica domestica. L’impianto si realizza mediante lo scavo di un bacino di dimensioni variabili che, una volta impermeabilizzato con argille o materiali artificiali, viene riempito con un substrato ghiaioso a diversa granulometria, più fine man mano che si sale verso la superficie. In tale substrato vengono piantumate essenze vegetali, primariamente macrofite.

La depurazione avviene mediante l’azione combinata tra substrato ghiaioso, piante, refluo e microrganismi che vengono a colonizzare il bacino riproducendo il meccanismo depurativo delle zone umide naturali. Il sistema non richiede energia o parti elettromeccaniche, permettendo di definire tali impianti come a elevata eco-compatibilità. Il loro attento dimensionamento consente un abbattimento del carico organico del refluo in entrata superiore al 90%.

Copyright © - Riproduzione riservata
Fitodepurazione

Wikitecnica.com