Fune | Wikitecnica.com

Fune

Sinonimo di “cavo” o “corda”. Elemento monodimensionale soggetto a sforzi di trazione (la forza di trazione in una fune è detta tiro) con rigidezza flessionale trascurabile. Il problema dell’equilibrio delle funi ha avuto una grande importanza storica per la comprensione dei concetti di statica. In particolare, è importante rilevare come la configurazione che assume una fune (filo) inestensibile soggetta ad un sistema di forze è detta “curva funicolare” o “poligono funicolare” di tale sistema. Notevoli sono i casi della fune soggetta al peso proprio la cui configurazione di equilibrio è quella di una catenaria, e della fune non pesante soggetta ad un carico uniforme la cui configurazione di equilibrio è parabolica (es. vedi la configurazione dei cavi di sospensione nei ponti sospesi). 
Oltre al caso dei ponti sospesi, le funi sono utilizzate nella realizzazione di tensostrutture (es. per le coperture di grandi luci per impianti sportivi). Esistono funi realizzate con vari materiali: fibre tessili vegetali (es. con la canapa si realizzano “canapi”), fibre artificiali (es. nylon) e metalli (acciaio). Nell’ambito dell’ingegneria civile si utilizzano prevalentemente funi metalliche fisse, il cui impiego è di tipo statico. Le funi sono usate anche negli apparecchi di sollevamento e per la trazione di funivie, funicolari ecc. Le funi sono quasi sempre costituite da fili di acciaio disposti in configurazioni diverse: i fili sono ottenuti da opportune sequenze di trafilatura e di trattamenti termici al fine di conferire loro elevati livelli di resistenza a trazione unitamente ad una certa duttilità. L’elemento costruttivo fondamentale nelle funi metalliche è il trefolo, costituito dall’insieme di più fili avvolti a elica, in uno o più strati sovrapposti, attorno a un filo d’anima. Meno usati sono le configurazioni a treccia in cui i fili sono avvolti fra loro. In passato, a causa della difficoltà di realizzare i fili, si usavano (es. nei ponti sospesi) le catene metalliche.

Copyright © - Riproduzione riservata
Fune

Wikitecnica.com