Glifo | Wikitecnica.com

Glifo

Atene (Grecia), Partenone, lato sud, tra i triglifi la metopa istoriato con la lotta tra i Lapiti e i centauri.
Atene (Grecia), Partenone, lato sud, tra i triglifi la metopa istoriato con la lotta tra i Lapiti e i centauri.

Definizione

Dal gr. γλυφή (intaglio), è elemento costitutivo del triglifo nel fregio dorico; si presenta come una scanalatura verticale a sezione triangolare. In un triglifo di solito vi sono due glifi e due emiglifi alle estremità.

Generalità

La terminazione superiore del glifo assume nel tempo varie forme: semicircolare o cuspidata in età arcaica, appiattita ma con angoli arrotondati in età classica, rettilinea in età ellenistica.
Il significato primigenio dell’elemento, detto in lat. canaliculus, è da ricercarsi nelle fasi pre-litiche dell’ordine dorico. Le travi orizzontali lignee della copertura erano infatti formate da due o più elementi, tra loro legati lasciando una commessura che permettesse all’aria di circolare, impedendo al legno di degradarsi (Vitruvio, IV, VII, 4).

Bibliografia

Ferri S. (a cura), Vitruvio. Architettura (libri I-VII), Roma, 1960, pp. 147-148.

Copyright © - Riproduzione riservata
Glifo

Wikitecnica.com