Goniometro | Wikitecnica.com

Goniometro

Definizione

Strumento topografico o da disegno per la misurazione numerica degli angoli. I goniometri in topografia si classificano a seconda del piano su cui si compie la misurazione. Se consentono la lettura su un piano orizzontale si dicono azimutali.

Generalità

Il più semplice è lo squadro graduato, costituito da due cilindri coassiali muniti di traguardi ruotando i quali si collimano gli estremi dell’angolo. Sul lembo graduato di contatto tra i cilindri si legge la misura cercata. Altro azimutale è la bussola topografica in cui si misura l’angolo formato dalla visuale e dalla direzione del meridiano magnetico, indicata da un ago calamitato.
I goniometri che permettono la lettura di angoli su piani verticali si chiamano ecclimetri. Il più comune è il clisimetro, essenzialmente composto da un cerchio graduato da disporsi su un piano verticale fissando lo zero all’orizzonte e da una diottra per la collimazione.
I goniometri universali, come il tacheometro (dotato di cannocchiale distanziometrico) e il teodolite che consente misurazioni angolari di alta precisione, permettono la lettura di angoli sia orizzontali che verticali. Essi sono costituiti sostanzialmente da un cerchio orizzontale graduato con un’alidada alla quale è fissato un cerchio verticale dal cui centro passa l’asse di rotazione del cannocchiale. Sui due cerchi si leggono l’angolo azimutale e zenitale della visuale collimata.
Sempre più di frequente in topografia i goniometri sono sostituiti dalla stazione totale che consente precise misure sia goniometriche che distanziometriche. Come strumento da disegno, il goniometro è costituito da un semicerchio o da un cerchio con il bordo graduato, realizzato in legno, plastica o metallo. Ponendo il centro del cerchio, spesso evidenziato da un foro e da un crocino, sul vertice dell’angolo da misurare si legge sul bordo graduato la misura cercata. Il goniometro a bracci, detto anche militare, che consente letture di precisione, è munito di due regole radiali rotanti, l’una solidale al cerchio graduato e l’altra dotata di nonio.

Copyright © - Riproduzione riservata
Goniometro

Wikitecnica.com