Granito | Wikitecnica.com

Granito

Roccia ignea intrusiva molto diffusa, caratterizzata da elevata durezza, ottima lucidabilità e notevole resistenza all’usura e agli agenti atmosferici. Presenta colore biancastro, grigiastro o rosso-rosato con macchiettature di tonalità più scura, più o meno fitte. È impiegato in interno e in esterno per tutti i tipi di applicazioni architettoniche. 
Merceologicamente alla categoria dei graniti sono assimilate altre rocce ignee lucidabili con analoghe proprietà tecniche, come le sieniti, le dioriti, i gabbri, gli gneiss. Le più diffuse varietà di granito italiane sono estratte nelle province di Novara (granito di Baveno, Verde di Mergozzo, Bianco di Montorfano) e di Sassari (granito Limbara, Rosa Nule). Assai numerose sono le varietà di graniti caratterizzati da pigmentazioni verdi, blu, giallo dorate, rosse e marroni provenienti da produttori extra-europei come il Brasile, la Cina, l’India e il Sud Africa.

Bibliografia

Blanco G., Dizionario dell’architettura di pietra, vol. I, Roma, 1999.

Copyright © - Riproduzione riservata
Granito

Wikitecnica.com