Granulato | Wikitecnica.com

Granulato

Definizione

Frammento lapideo proveniente da rocce incoerenti (ghiaie, sabbie), trasformato da eventi naturali, o da rocce coerenti sia di natura calcarea (marmo) che silicea (granito, sabbie quarzose), frantumato artificialmente.

Generalità

Il semilavorato derivato da frantumazione di scarti di cava o di lavorazione dicesi “granulato selezionato” quando, mediante setacciatura, è classificabile in scala granulometrica suddivisa per fasce dimensionali prestabilite. Le granulometrie variano dai 0-15 mm a 18-40 mm. Pur conservando le proprietà delle rocce d’origine quali composizione chimica e mineralogica, peso specifico, stabilità, porosità, colore, il granulato selezionato deve garantire proprietà specifiche quali forma, dimensione, tessitura superficiale, distribuzione granulometrica, in modo da offrire le migliori proprietà tecniche e una distinta e ampia gamma cromatica. È impiegato quale aggregato per produrre pietra artificiale: pietra ricostruita, agglomerata, battuti, marmette, marmettoni e altri manufatti.

Copyright © - Riproduzione riservata
Granulato

Wikitecnica.com