Guardrail | Wikitecnica.com

Guardrail

3 | Guardrail | Costruzioni

Dall’inglese guard, “guardia”, e rail, “sbarra”. Il guardrail è un dispositivo di sicurezza e di ritenuta passiva posto esternamente alla carreggiata, in posizione centrale come spartitraffico (come alternativa alle barriere “New Jersey”) nelle strade a doppio senso di circolazione (autostrade, strade extra-urbane principali e secondarie se necessario), in alcuni tratti del rilevato a bordo strada caratterizzati da situazioni pericolose e sui margini di tutti i viadotti, con lo scopo di migliorare la sicurezza riducendo gli effetti degli incidenti dovuti a sbandamento. La necessità di contenere il veicolo richiede che il dispositivo di ritenuta sia capace di assorbire parte dell’energia cinetica di cui il veicolo è dotato al momento dell’urto, limitando gli effetti sugli occupanti. 
A tal proposito, i dispositivi di ritenuta devono essere deformabili. La barriera guardrail è costituita da diversi montanti collegati fra loro da nastri bi-onda o tri-onda ed è progettata in modo tale da sostenere un urto in modo elastico, evitando così che il veicolo coinvolto, a causa di un urto rigido, invada la corsia opposta. Oltre ai tradizionali guardrail in acciaio e ferro galvanizzato, si possono trovare barriere guardrail in materiale pultruso in poliestere rinforzato con fibra di vetro.

Copyright © - Riproduzione riservata
Guardrail

Wikitecnica.com