Impacco | Wikitecnica.com

Impacco

Definizione

Consiste nell’applicazione sulla superficie dell’opera d’arte di compresse di tessuto, polpa o polvere di carta, oppure cotone o argilla, intrise d’acqua o di liquidi di sostanze diverse, per la pulitura o il consolidamento.

Generalità

Il metodo viene utilizzato quando il prodotto debba restare sospeso, ovvero agire sulla sola superficie: ad esempio, si usa nella pulitura dei depositi di carbonatazione su materiali lapidei, quando il prodotto pulente deve agire sull’incrostazione ma “lontano” dal materiale lapideo, per impedirne la penetrazione; invece, nell’intervento di consolidamento, l’impacco agevola l’assorbimento del collante per capillarità, attraverso la superficie del manufatto.
Il materiale della compressa può essere scelto per partecipare alla reazione di pulitura o di consolidamento o esserne estraneo: ad esempio, le argille utilizzate per le proprietà astringenti consentono la rapida rimozione dei liquidi dell’impacco, facilitando l’azione solvente dei prodotti scelti per la pulitura.

Bibliografia

AA.VV., Sulla conservazione della pietra. Relazione della Commissione nazionale per le opere all’aperto, Ministero per i Beni Culturali e Ambientali, in «Quaderni dell’Ufficio Studi», 2, Roma, 1981; Lazzarini L., Tabasso M., Il restauro della pietra, Padova, 1986. Mora P., Mora L., Metodo per la rimozione di incrostazioni su pietre calcaree e dipinti murali, in Urbani G. (a cura), Problemi di conservazione, Bologna, 1973, p. 293.

Copyright © - Riproduzione riservata
Impacco

Wikitecnica.com