Incollaggio | Wikitecnica.com

Incollaggio

Definizione

Termine generico che sta ad indicare l’operazione di fissaggio mediante adesivi di opere assemblate.

Generalità

Per gli incollaggi vengono utilizzate colle di origine organica o sintetica a seconda del materiale da trattare. La scelta dell’adesivo da utilizzare dipende da diversi fattori quali: le qualità richieste per l’operazione, la reversibilità e la facilità di rimozione in caso di necessità, la stabilità del prodotto a lungo termine, l’inattaccabilità dal punto di vista microbiologico, la non interferenza con le caratteristiche fisico-chimiche del materiale originale anche dal punto di vista ottico.
Tra le più comuni applicazioni nel campo del restauro si segnalano:

  1. riadesione di frammenti in pietra, metallo, ceramica con resine sintetiche. L’operazione viene utilizzata per assemblare e ricostituire forme frantumate;
  2. foderatura dei dipinti a colla pasta (origine naturale) o con resine sintetiche per fornire un nuovo sostegno al supporto originale non più idoneo a sostenere il dipinto;
  3. applicazione su supporti dei dipinti murali staccati o strappati dalla muratura con resine termoindurenti o epossidiche;
  4. riadesione delle lacerazioni delle tele con resine termoindurenti;
  5. riadesione di parti lignee con resine termoplastiche.
Bibliografia

GIANNINI C., ROANI R., Dizionario del restauro e della diagnostica, Firenze, 2003; Nimmo M. (a cura), Pittura Murale, proposta per un glossario, Bergamo; 2001.

Copyright © - Riproduzione riservata
Incollaggio

Wikitecnica.com