Isabelliana, architettura | Wikitecnica.com

Isabelliana, architettura

Definizione

Corrente architettonica, o “modo architettonico”, che fa capo alla regina Isabella di Castiglia (1474-1504): il cui matrimonio con Alfonso d’Aragona ha dato luogo a un regno in parte unitario. I due sovrani sono definiti “re cattolici” per la lotta condotta sia contro la presenza musulmana in area iberica, sia contro gli ebrei.

Generalità

La conquista delle terre del Nuovo Mondo americano promossa da Isabella ha prodotto un grande sviluppo economico e politico: numerose, dunque, le opere architettoniche ove confluiscono più componenti: riferimenti al quadro del tardogotico europeo (il cosiddetto flamboyant internazionale arricchito da sculture ed elementi araldici); elementi del primo Rinascimento; peculiari matrici iberiche quali il mudéjar (l’introduzione, nell’architettura spagnola di forme decorative dovute a maestranze di formazione araba) e il plateresco (imita il decorativismo degli oggetti di oreficeria) specialmente diffuso negli edifici religiosi delle colonie spagnole in America. Segnale ideologico è l’insistito impiego dello stemma dei sovrani.
Non è concorde il giudizio sulle opere attribuibili all’architettura isabellina. Contrastata, in particolare, l’appartenenza all’architettura isabellina tanto della “scuola burgalense” (Cappella del Connestabile a Burgos: Simón de Colonia: 1482-1494 e Certosa di Miraflores a Siviglia), così come delle opere di Rodrigo e Juan Gil de Hontañón (facciata della Università di Salamanca).
Più condivisa l’appartenenza isabellina di altre opere: la chiesa francescana di San Juan de los Reyes a Toledo, eretta (Juan Guas: 1476-1480) per celebrare la vittoria dei re cattolici (simboliche, sulla facciata, le catene degli schiavi liberati) e che funge da mausoleo reale; la chiesa domenicana di Santo Tomás ad Avila (Martín de Solorzano: dal 1496) in parte finanziata anche dal Torquemada (è insolita sobrietà dell’insieme); infine esempi in altre città (Guadalajara, Valladolid, Segovia, Paular, Orihuela).

Copyright © - Riproduzione riservata
Isabelliana, architettura

Wikitecnica.com