Lastra | Wikitecnica.com

Lastra

Definizione

Semilavorato lapideo di forma planare individuato da due facce principali parallele e da bordi (coste) non rifilati. La lastra è caratterizzata da uno spessore compreso tra i 15 e i 40 mm, da rapporto dimensionale tra lunghezza e larghezza compreso tra 1 e 8, e tra larghezza e spessore sempre superiore a 10. Una lastra sottile presenta uno spessore inferiore o uguale a 20 mm, una lastra spessa ha spessore compreso tra i 30 e i 40 mm.

Generalità

Una lastra si ottiene a partire da blocchi di forma regolare, attraverso la cosiddetta operazione di taglio primario in genere eseguita con seghe a telaio diamantato multilama. È definita informe una lastra non rifilata con le coste molto irregolari. Attraverso azioni di taglio secondario (o ritaglio, o taglio a misura), eseguite con frese o macchine attestatrici, si ottengono le cosiddette lastre rifilate che presentano una morfologia rettangolare o quadrata con bordi netti, tagliati secondo dimensioni non seriali che rispondono a precise esigenze di progetto e posa in opera.
Una lastra a correre è una lastra rifilata con larghezza prefissata e lunghezza non specificata ma normalmente stabilita entro limiti massimi e minimi.
Una lastra a spacco presenta superfici grezze, ottenute per semplice spacco da un elemento di dimensioni maggiori; una lastra a piano sega ha superfici risultanti dalla sola azione di segagione; una lastra a paramento lavorato ha subìto lavorazioni erosive di finitura e può presentare superfici levigate, lucidate, sabbiate ecc., a seconda del tipo di lavorazione.
Spesso lastre di litotipi fragili, come gli onici o alcuni marmi fortemente venati, necessitano di trattamenti di rinforzo con resine o reti di fibra di vetro (resinatura, retinatura) e sono quindi definite lastre rinforzate.
Il termine lastrame (o lastame) identifica semilavorati lapidei lastriformi irregolari, con forme e dimensioni variabili.

Bibliografia

Acocella A., L’architettura di pietra. Antichi e nuovi magisteri costruttivi, Firenze, 2004; Primavori P., Il Primavori. Lessico del settore lapideo, Verona, 2004.

Copyright © - Riproduzione riservata
Lastra

Wikitecnica.com